Il progetto

I semi sono la vita e producono le piante che nutrono l’intero nostro pianeta e sono fonte di alimenti per l’uomo. Ma i semi possiedono altre qualità nascoste … e noi abbiamo trovato il modo di svelare questi segreti. Aiutaci a scoprire quello che i semi non dicono!

Da un piccolo seme può nascere un albero immenso” (Eschilo) … i semi non solo producono il pane che tutti i giorni troviamo sulle nostre tavole. Immenso è il potenziale racchiuso nei semi che ci nutrono. Alimento, farmaco, cosmetico, raccontano storie non scritte. Abbiamo una fantastica chiave “molecolare” per svelare questi segreti nascosti.

Questa chiave si chiama microRNA. In termini scientifici, i microRNA sono piccole molecole di RNA non codificante che svolgono funzioni complesse di controllo dell’attività di migliaia di geni sia nelle piante che nell’uomo. Immaginateli come i piccoli gnomi del giardino che possiedono la chiave di un meraviglioso giardino e si prendono cura di tutto ciò che si trova per coltivare perfettamente splendidi fiori.

Nelle piante questi microRNA controllano la risposta agli stress ambientali, migliorando la produttività agricola. Recentemente, la comunità scientifica ha realizzato un’incredibile scoperta, dimostrando che i miRNA delle piante possono influenzare l’attività dei geni nell’uomo. Provate ad immaginare questo come se ci fossero dei piccoli gnomi del giardino a prendersi cura del vostro organismo. Si è così aperto un nuovo orizzonte della ricerca che vede i microRNA assunti con gli alimenti come messaggeri di benessere e salute, in grado di contribuire alla cura di gravi patologie come il cancro o la sclerosi multipla.
Partendo da queste nuove informazioni, ci proponiamo come obiettivo di identificare i miRNA presenti nei semi che fanno parte della nostra dieta giornaliera, come i cereali o i legumi, e di verificare la loro capacità di resistere ai trattamenti di cottura così come il loro potenziale di interazione con i nostri geni.

La scelta delle specie oggetto di studio (riso, mais e soia) è dettata dalla disponibilità di strumenti scientifici (ad esempio banche dati e piattaforme tecnologiche molecolari ad alta risoluzione) necessari per poter svolgere tale indagine.

Effettuando analisi su larga scala ed integrando i risultati ottenuti, sarà possibile acquisire informazioni sui ruoli che i microRNA delle piante potrebbero svolgere nella nostra dieta come fonte di salute, benessere e prevenzione. Confrontando i microRNA presenti nel seme crudo con quelli ritrovati negli alimenti cotti, sarà possibile individuare quei microRNA resistenti alla cottura che presentano potenziali effetti benefici per la salute.

Sarà così possibile studiare questi microRNA nel contesto di una sorta di nuovo ‘social network’ che coinvolgerà piante ed esseri umani.


Link alle nostre pagine social:

Facebook: www.facebook.com/quello.che.i.semi.non.dicono/

Inserisci l'importo della donazione

Dona
  • Donazione minima

  • Shopper personalizzata con il nostro logo

  • Un cesto assortito contenente 2 confezioni di marmellata, una confezione di biscotti, una confezione di riso.

  • Un cesto assortito contenente 4 confezioni di marmellata, due confezioni di biscotti, due confezioni di riso. In alternativa: biglietto omaggio concerto a Pavia della band Fint Floyd evento finale.

  • Ringraziamenti nella pubblicazione.

  • Ringraziamenti nelle pubblicazioni scientifiche prodotte nell’ambito del progetto e invio di una copia elettronica delle pubblicazioni stesse. Per aziende donatrici, il logo comparirà sulla piattaforma e accompagnerà i numerosi eventi organizzati durante la campagna.

Vuoi donare tramite bonifico bancario? clicca qui


Se vuoi donare più di 1600€ clicca qui

Obiettivi

Obiettivi che il progetto intende realisticamente raggiungere con i soldi raccolti mediante questa campagna di crowdfunding:

  • Ottenere una collezione di microRNA presenti nei semi di cereali e legumi
  • Selezionare i microRNA dotati di caratteristiche che consentono di resistere alla cottura
  • Identificare miRNA vegetali che agiscono nella regolazione dei geni umani

 Selezionare i microRNA dotati di caratteristiche che consentono di resistere alla cottura
 Identificare miRNA vegetali che agiscono nella regolazione dei geni umani

1° obiettivo: 10.000

Reagenti per biologia molecolare (3.000 €) + Analisi del miRNAoma (7.000 €)

2° obiettivo: 30.000

Borsa di studio per uno studente

Sponsor

SA.PI.SE

SA.PI.SE

Apolf Pavia

Apolf Pavia

Birrificio Rurale

Birrificio Rurale

Video

Galleria media

Riconoscimenti

DONAZIONE DI 20 €

Shopper personalizzata con il nostro logo.

DONAZIONE DI 50 €

Un cesto assortito contenente 2 confezioni di marmellata, una confezione di biscotti, una confezione di riso.

DONAZIONE DI 100 €

Un cesto assortito contenente 4 confezioni di marmellata, due confezioni di biscotti, due confezioni di riso.
In alternativa: biglietto omaggio concerto a Pavia della band Fint Floyd evento finale.

DONAZIONE DI 200€

Ringraziamenti nella pubblicazione.

DONAZIONE DI 500 / 1.000 €

Ringraziamenti nelle pubblicazioni scientifiche prodotte nell’ambito del progetto e invio di una copia elettronica delle pubblicazioni stesse.
Per aziende donatrici, il logo comparirà sulla piattaforma e accompagnerà i numerosi eventi organizzati durante la campagna

Team

Visualizza CV

Alma Balestrazzi

| Capo progetto

Alma Balestrazzi

| Capo progetto
Professore Associato (BIO/04 Fisiologia Vegetale) presso il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie "L. Spallanzani" - Università degli Studi di Pavia. CV completo
Visualizza CV

Anca Macovei

Anca Macovei

Ricercatore a tempo determinato (RTDA) - Fisiologia vegetale (Bio/04) presso il Dipartimento di Biologia e Biotecnologie “L. Spallanzani”, Università degli Studi di Pavia.

CV completo
Visualizza CV

Andrea Pagano

Andrea Pagano

Titolare di una Borsa di Studio per attività di ricerca - IUSS-Scuola Universitaria Superiore Pavia (www.iusspavia.it), Scuola di Dottorato in Scienze Biomolecolari e Biotecnologie.

CV completo
Visualizza CV

Chiara Forti

Chiara Forti

Assegno di ricerca nell’ambito del progetto “Seed WAKE-up with APTamers: a new technology for dormancy release and improved seed priming” finanziato dalla Fondazione Cariplo e svolto presso il Laboratorio di Biotecnologie Vegetali - Dipartimento di Biologia e Biotecnologie “L. Spallanzani”- Università degli Studi di Pavia.

CV completo
Visualizza CV

Carla Gualtieri

Carla Gualtieri

Laurea Magistrale in Biologia Sperimentale e Applicata.

CV completo

Donatori

  1. Anonimo
  2. Valentino Ottobrino
  3. Evento "Teatro, birrificio, marmellate" 13/05/2018
  4. Anonimo
  5. Anonimo
  6. A cena con i semi
  7. Anonimo
  8. Marina PIerangela Gatti
  9. Evento "A teatro con i semi"
  10. Evento "Raccolta colombe di Pasqua"
  11. Maria Mangiaracina
  12. Chiara Corino
  13. Anonimo
  14. Anonimo
  15. Andrea Chini
  16. Anonimo
  17. Evento del 21 marzo da "Pane e salame"
  18. Anonimo
Vedi tutto

Contattaci

Vuoi saperne di più? Contatta il Capo progetto!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Autorizzo il titolare a trattare e trasferire i miei dati personali, anche all’estero. Leggi la privacy policy.

Inserisci l'importo della donazione

Dona
  • Donazione minima

  • Shopper personalizzata con il nostro logo

  • Un cesto assortito contenente 2 confezioni di marmellata, una confezione di biscotti, una confezione di riso.

  • Un cesto assortito contenente 4 confezioni di marmellata, due confezioni di biscotti, due confezioni di riso. In alternativa: biglietto omaggio concerto a Pavia della band Fint Floyd evento finale.

  • Ringraziamenti nella pubblicazione.

  • Ringraziamenti nelle pubblicazioni scientifiche prodotte nell’ambito del progetto e invio di una copia elettronica delle pubblicazioni stesse. Per aziende donatrici, il logo comparirà sulla piattaforma e accompagnerà i numerosi eventi organizzati durante la campagna.

Vuoi donare tramite bonifico bancario? clicca qui


Se vuoi donare più di 1600€ clicca qui