Tuteliamoci dalle pratiche irresponsabili di marketing

Finanziamento non riuscito. Questo progetto ha raggiunto il termine senza raggiungere il suo obiettivo di finanziamento 15/03/2015.

Condividi questa campagna

Fai conoscere questa campagna condividendo questo widget. Basta incollare questa stringa di HTML dove preferisci sul web.

Embed Code

<iframe src="https://universitiamo.eu/campaigns/testa-indipendente-tuteliamoci-dalle-pratiche-irresponsabili-di-marketing?widget=1" width="260px" height="500px" scrolling="no" /></iframe>

Oggi, il nostro comportamento d’acquisto può essere manipolato da comunicazioni e campagne pubblicitarie, sempre più invasive e fuorvianti, come testimonia, fra l’altro, il dibattito sull’eticità di alcune pratiche di marketing (come il recente neuromarketing) che possono risultare irresponsabili nei confronti di gruppi vulnerabili di consumatori.

Nelle famiglie chi effettua gli acquisti (il cosiddetto shopper) deve saper fare la “scelta giusta” salvaguardando la salute dei familiari. Ciò in particolare riguarda gli acquisti alimentari, poiché in tale contesto un marketing irresponsabile può comportare problemi relativi a: comportamenti alimentari scorretti; promesse salutistiche non mantenute o non veritiere (i.e. health claims); più in generale, acquisto di alimenti e bevande che non rispondono alle esigenze reali del compratore o sul cui contenuto il messaggio pubblicitario è ingannevole o fuorviante.

Rispetto a questi rischi, tutti siamo vulnerabili, tuttavia alcuni gruppi di potenziali consumatori lo sono maggiormente: per esempio, bambini. Quali responsabilità etiche ha il marketing nei confronti di tali soggetti? Ad esempio, è accettabile che la commercializzazione avvenga utilizzando tecniche che i bambini non possono comprendere, per indurli ad adottare uno stile di alimentazione scorretto?

La ricerca che proponiamo si fonda sul presupposto secondo cui, per tutelare questi soggetti, sia necessaria un’analisi approfondita dei loro stili alimentari e della loro esposizione alle pratiche di marketing messe in atto dalle imprese del settore. Studieremo casi di marketing, virtuosi e non; realizzeremo interviste in profondità a testimoni privilegiati; organizzeremo dei focus group con i genitori (shoppers) per individuare le loro difficoltà ed esigenze.

L’obiettivo è di elaborare degli strumenti atti a discriminare tra pratiche responsabili e non, al fine di promuovere politiche di controllo sociale sul marketing e di educazione del consumatore. Allo stesso tempo ci rivolgiamo a tutte quelle imprese virtuose che già comunicano e fanno marketing eticamente. E’ infatti vero che spesso – sopratutto piccole e medie aziende – si trovano a dover far fronte a una concorrenza sleale in termini di comunicazione e marketing. Un consumatore molto ben informato è un consumatore che può scegliere indipendentemente e quindi riconoscere le aziende virtuose dalle non virtuose.

Progetteremo un sito web, costantemente aggiornato contenente uno spazio di dialogo, esempi di pratiche irresponsabili e virtuose; un info-kit e un mini-report (vedi sezione Reward); corsi universitari; training ad hoc presso le imprese e le istituzioni locali e internazionali.

 

Partner, cofinanziamenti, sponsor
Federconsumatori, http://www.federconsumatori.it/

logo_Federconsumatori-1logo-tuteliamoci

Inserisci l'importo della donazione

Dona
  • 10 Donatori

    Donazione minima

  • 34 Donatori

    Info Kit

Vuoi donare tramite bonifico bancario? clicca qui


Se vuoi donare più di 1600€ clicca qui

http://www.youtube.com/watch?v=VVCVQ7TYCo4&feature=http://www.youtube.com/watch?v=0e2H_EqWlrghttp://www.youtube.com/watch?v=KSKIkXvqruIhttp://coberen.eu/

Video

Riconoscimenti

A completamento del progetto (giugno 2015), per i crowdfunder che offriranno dai 20 Euro in su, sarà disponibile un “info kit” che verrà distribuito via mail contenente:

- una brochure che illustra come il consumatore può individuare le pratiche di marketing irresponsabili, e a chi (quali istituzioni/enti) comunicarle.

- Un “test” per capire il livello di consapevolezza del consumatore nei confronti della comunicazione di marketing.

Per tutti: Mini-report contente i risultati chiave del progetto, distribuito via mail.

Allegati

Team

Birgit Hagen

Assistant Professor
Birgit Hagen è ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali all’Università degli Studi di Pavia. E’ titolare del corso di “Advanced Marketing” all’interno del corso di Laurea Magistrale in International Business and Economics. E’ inoltre Visiting Scholar presso l’ Università di Sussex (UK) e l’Università di Valencia, Spagna, Visiting Professor di Marketing internazionale presso 'l’Universitè di Jean Moulin Lyon 3 (FR); docente al Master in Marketing Farmaceutico presso il Dipartimento di Farmacologia sperimentale ed applicata dell’Università degli Studi di Pavia; Membro del gruppo di ricerca internazionale “COBEREN”(Consumer BEhaviour REsearch Network), e coordinatrice pavese dei progetti IP CONSIDER 13 e 14 (CONSumption Identities and Differences European Research), tutti quest’ultimi promossi dalla Unione Europea. Ha conseguito un dottorato di ricerca presso l’Università di Economia e Management a Vienna in Marketing internazionale e un dottorato di ricerca presso l’Università degli studi di Pavia in Imprenditorialità internazionale e ha ricoperto vari ruoli aziendali nel marketing strategico e internazionale presso una multinazionale.

Marita (Maria Rita) Rampazi

Full Professor of Sociology
Marita Rampazi è professore di Sociologia presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Pavia. Ha ricoperto e tuttora ricopre incarichi di responsabilità sia all’interno dell’Ateneo, sia a livello nazionale, particolarmente in seno all’Associazione Italiana di Sociologia (Ais), dove è membro del Consiglio direttivo nazionale, Presidente della Consulta della ricerca e direttore scientifico della rivista ufficiale Sociologia Italiana-Ais Journal of Sociology. E’ altresì membro delle principali associazioni internazionali della sua disciplina (ESA; AISLF); fa parte del Comitato scientifico dell’Italian Sociological Review e collabora in qualità di referee con riviste e case editrici nazionali (Rassegna Italiana di Sociologia; ed. Egea-Bocconi) e internazionali (Time & Society). E’ membro del Collegio docenti del dottorato in Sociology and Methodology of Social Research delle Università di Milano Statale e di Torino. I suoi principali interessi di ricerca riguardano: la condizione giovanile nelle società contemporanee; i mutamenti strutturali, di ruolo e relazionali nelle famiglie; gli effetti dei processi di globalizzazione sull’esperienza dei soggetti. Su questi temi, ha prodotto diverse pubblicazioni, nazionali e internazionali. Fra le più recenti, si segnalano: M. Rampazi, Un posto da abitare. Dalla casa della tradizione all’incertezza dello spazio-tempo globale, Led, Milano (in uscita a fine novembre 2014); C. Leccardi, M. Rampazi, M. G. Gambardella, Sentirsi a casa. I giovani e la riconquista degli spazi-tempi della casa e della città, Utet, Torino, 2011; C. Facchini, M. Rampazi, “Family Solidarity and the New Forms of Social Uncertainty. An interview with Carla Facchini and Marita Rampazi”, in Family Platform online Journal, volume 2: Solidarity in Contemporary Families, 2010; C. Facchini, M. Rampazi, Le famiglie tra mutamenti e persistenze, in A. Magnier, G. Vicarelli (AIS), a cura di, Mosaico Italia. Lo stato del Paese agli inizi del XXI secolo, FrancoAngeli, Milano, 2010; C. Facchini, M. Rampazi, “No longer Young, not yet Old: biographical uncertainty in late-adult temporality”, in Time and Society, a. 18, n. 2-3, 2009.

Emilia Cubero Dudinskaya

PhD Candidate in Entrepreneurial Marketing
Emilia è dottoranda in Entrepreneurial Marketing presso l'Università di Pavia. In precedenza, ha conseguito un Master in Management e International Business presso l'Università di Pavia e un Master in Economia della Salute e delle Politiche Sociali presso l'Università della Costa Rica. Ha lavorato come assistente di ricerca presso il Centro Centroamericano de Población. Ha una vasta esperienza internazionale ed ha partecipato a diversi progetti internazionali di ricerca di marketing come COBEREN, Consider 13 e Consider 14, tutti questi ultimi promossi dall'Unione Europea.

Giovanna Magnani

PhD candidate in Economics and Management
Giovanna Magnani è dottoranda in Economics and Management presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Pavia. E’ stata visiting PhD candidate presso la University of Queensland (Australia) tra Gennaio e Giugno 2014. Ha conseguito la Laurea Triennale in Marketing & e-Business e la Laurea Magistrale in International Business and Economics presso l’Università di Pavia tra il 2009 e il 2012. Ha partecipato a diverse conferenze internazionali.

Stèphane Ganassali

Associate Professor
Stéphane Ganassali è Professore Associato di Marketing presso l’Università della Savoia in Francia e coordinatore generale del programma EMBS - un Master europeo congiunto in scienze aziendali- sviluppato in collaborazione con le Università di Trento (Italia), Kassel (Germania) e León (Spagna). Stéphane insegna marketing, consumer behavior, e metodologia di indagine presso i programmi di Laurea Specialistica dell’Università della Savoia e di altre università europee in Francia, Italia, Svizzera e Germania. Ha pubblicato due libri ed una serie di articoli scientifici su riviste nazionali ed internazionali, in particolare sul tema della metodologia di indagine. Stéphane è anche parte attiva all’interno di un numero significativo di programmi europei per l’istruzione (come Erasmus Intensive Program e Strategic Partnership) e di ricerca (come Coberen – Erasmus Network for Consumer Behaviour Studies). Stéphane Ganassali è anche consulente scientifico per l’azienda Sfinge. Come tale, ha partecipato a progetti di marketing e di ricerca e sviluppo della società per quasi quindici anni. Nei paesi di lingua francese, Sfinge è il software leader per la progettazione dell’indagine e l’analisi dei dati. Viene utilizzato da una vasta gamma di istituti d’istruzione superiore europei ed è uno strumento di riferimento per i dipartimenti di ricerca in aziende multinazionali come per esempio L'Oreal, BASF, Orange, Siemens, KPMG, Ipsos, Nestlé, Sanofi Aventis, e Crédit Agricole.

Carmen Rodríguez Santos

Professor
Carmen Rodríguez Santos è professore presso l’Università di Leon, professore a contratto presso l’Università di Vaasa (Finlandia), research fellow presso la Leeds Metropolitan e visiting professor presso l’Università di Kassel (Germania). E’ direttore delle Relazioni Internazionali presso l’Università di Leon, Spagna.. Carmen ha pubblicato su 15 riviste nazionali e internazionali indicizzate; ha pubblicato 4 libri e contribuito alla scrittura di 14 libri; ha inoltre pubblicato su 7 riviste non indicizzate. Carmen è stata la coordinatrice di COBEREN (www.coberen.eu) ed è coordinatrice per la Spagna dei 3 programmi internazionali Seventh. E’ la coordinatrice spagnola del Master Europeo in Economia e Commercio (EMBS, www.embs.eu). Carmen svolge attività di referaggio per diverse riviste scientifiche e conferenze internazionali. Le sue principali aree di ricerca sono: il comportamento dei consumatori, la comunicazione internazionale ed marketing della moda. Oltre al suo impegno accademico e scientifico, Carmen ha maturato un’estesa esperienza professionale in ruoli di consulenza e formazione presso diverse aziende. E’ inoltre Temporary Manager presso l’azienda Epunto (http://epunto.es/)

Carlotta Neuenschwander

Tesista della laurea magistrale Master in International Business and Economics

Francesco Ferrari

Tesista della laurea magistrale Master in International Business and Economics

Donatori

  1. Daniele Cerliani
  2. Antonietta Mira
  3. maria giovanna pellizzari
  4. elena scagliotti
  5. Roberto Bottinelli
  6. Michele Rostan
  7. Beatrice
  8. diego navati
  9. GIORGIO DELBARBA
  10. Confindustria Pavia
  11. Anonimo
  12. Anonimo
  13. Giacomo Lusardi
  14. Anonimo
  15. Luisa Iamele
  16. Eraldo Federico Collia Acchiappati
  17. Francesco Di Pasquale
  18. Anonimo
  19. Hugo de Jonge
  20. M&B Monzani-Battaini
  21. Chiara Genovese
  22. Matteo Sfondrini
  23. Antonio majocchi
  24. Francesca Perani
  25. Anonimo
  26. Anonimo
  27. Emilio Girino
  28. Davide Scagliotti
  29. Stefano Denicolai
  30. Luca Ganassali
  31. Roger Strange
  32. Antonella Zucchella
  33. Catherine Humblet
  34. Anonimo
  35. Serena Manzi
Vedi tutto

Commenti

2 Commenti

Lascia un Commento

Contatta il Capo progetto

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Autorizzo il titolare a trattare e trasferire i miei dati personali, anche all’estero. Leggi la privacy policy.

Questo Campagna è terminato. Non è più possibile creare garanzie.

  • 10 Donatori

    Donazione minima

  • 34 Donatori

    Info Kit