Il progetto

Chi siamo e cos’è la sclerosi multipla:

AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, è l’unica organizzazione in Italia che si occupa in modo strutturato e organico di tutti gli aspetti legati alla sclerosi multipla (SM), attraverso una prospettiva d’insieme che abbraccia il tema dei diritti delle persone con SM, i servizi sanitari e socio-sanitari, la promozione, l’indirizzo e il finanziamento della ricerca scientifica.

Nata nel 1968 per rappresentare i diritti e le speranze delle persone con SM, per garantire loro la possibilità di realizzare il proprio progetto di vita. Il nostro compito è fornire accoglienza, informazione, orientamento, supporto e servizi, ogni giorno, in modo capillare, grazie a una rete che conta 98 Sezioni provinciali, i Coordinamenti regionali, 50 Gruppi operativi, e grazie all’energia e all’entusiasmo di oltre 13.000 volontari.

Per la RICERCA, per individuare terapie e trattamenti efficaci a rallentare il decorso della malattia e per trovare, domani, una cura risolutiva, mettiamo in campo tutte le risorse, grazie anche, dal 1998, al lavoro della Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM).

La sclerosi multipla (SM) è una malattia cronica, imprevedibile, spesso invalidante, una delle più gravi del sistema nervoso centrale. La SM può esordire a ogni età della vita, ma è diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni e nelle donne, che risultano colpite in numero triplo rispetto agli uomini.

La causa o meglio le cause sono ancora in parte sconosciute. I sintomi più diffusi sono difficoltà motorie, disturbi visivi, perdita di equilibrio, spasticità, mancanza di forza, fatica, disturbi delle sensibilità, sessuali, cognitivi, dell’umore, della parola e della funzione degli sfinteri.

In Italia ci sono 130.000 persone con SM, in provincia di Pavia 900 persone circa.

Perché è importante svolgere l’attività Fisica adattata (AFA)

Per le persone con SM l’attività fisica aiuta a prevenire disturbi posturali con il rafforzamento di muscoli e ossa e l’aumento di elasticità, oltre a ridurre il senso di fatica. Se effettuata con costanza e in contesti di attività sociali è di supporto anche per affrontare momenti di sconforto e depressione.

Per Attività Fisica Adattata (AFA) si intendono quindi programmi di esercizio non sanitari, svolti in gruppo, appositamente disegnati per persone con malattie croniche finalizzati alla modificazione dello stile di vita per la prevenzione secondaria e terziaria della disabilità. L’attività di AFA si integra con l’attività di riabilitazione fornita dal territorio pavese.

L’AFA se svolta in acqua sfrutta le proprietà dell’acqua (assenza di gravità e sostegno) per incrementare le abilità residue necessarie alle varie attività motorie. Il peso del corpo viene alleggerito fino al 90% (se l’immersione è fino all’altezza delle spalle) al fine di affrontare i vari esercizi di riabilitazione con uno sforzo sensibilmente ridotto.

L’acqua, infatti, facilita i movimenti e permette una maggiore stabilizzazione della postura. Per questo motivo diventa più facile camminare o mantenere la stazione eretta a volte impossibile fuori dell’acqua. Questa attività ha un impatto importante psicologico e motivazionale, in quanto la persona è in grado di svolgere compiti che fuori dall’acqua non riesce a compiere. Infine, l’attività in piscina ha anche un ruolo di miglioramento della integrazione sociale.

Naturalmente è necessario valutare le caratteristiche della piscina e adottare criteri di accesso a tale attività che garantisca lo svolgimento della stessa in sicurezza. Per i motivi di cui sopra, se si vuole iniziare tale attività mettersi in contatto con il referente per le Linee Guida Attività di Benessere (si veda sotto) per predisporre un progetto ad hoc.

Perché fare Acquagym

L’acquagym consiste in una ginnastica di gruppo praticata in acqua a ritmo di musica che  prevede lo svolgimento di esercizi sia a corpo libero sia con l’ausilio di vari attrezzi. Questa attività mira a favorire lo sviluppo della muscolatura e l’elasticità delle articolazioni, oltre che a raggiungere un maggior benessere psichico.

Fare acquagym non solo permette di tonificare la muscolatura, migliorando il movimento e la sensibilità, e di ridurre lo stress e la tensione, ma secondo uno studio è una anche una valida soluzione per alleviare i sintomi delle persone colpite da sclerosi multipla.

L’acqua infatti elimina il problema legato al peso corporeo, che arriva a ridursi del 90% quando si è immersi fino alle spalle: i movimenti risultano così meno faticosi e si evitano impatti violenti sulle articolazioni. Inoltre la temperatura dell’acqua, che solitamente si aggira sui 26°-27°, garantisce un refrigerio costante ed evita che l’eccessivo accaloramento porti ad un peggioramento dei sintomi della sclerosi multipla.

Obiettivi che il progetto intende realisticamente raggiungere con i soldi raccolti mediante questa campagna di crowdfunding

Gli obiettivi principali di questo progetto sono:

  • prevenire l’insorgenza di complicanze secondarie connesse all’immobilità e
  • prolungare i benefici della riabilitazione;
  • creare momenti di socializzazione e previene dall’isolamento sociale.

Nella SM, partecipare ad attività di AFA comporta i seguenti benefici:

  • Migliora la forza, la resistenza e l’endurance;
  • Aumenta la capacità polmonare (migliora la forza dei muscoli respiratori e aumenta la capacità del corpo di usare l’ossigeno per produrre energia più efficientemente);
  • Migliora la fatica;
  • Migliora o mantiene l’elasticità muscolare;
  • Migliora lo stress e l’umore

LINK DI RIFERIMENTO:
SITO WEB: https://www.aism.it/struttura/sezione_provinciale_aism_pavia/home_page
FACEBOOK: https://it-it.facebook.com/aismsezionepavia/
INSTAGRAM: www.instagram.com/aismsezionepavia
Contatto: aismpavia@aism.it

Inserisci l'importo della donazione

Gratuito – Dona

Obiettivi

GOAL: 5.000 euro

2.000 euro

Attività di benessere (AFA)- istruttore

3.000 euro

Locazioni Passive- struttura per AFA (PISCINA)

Video

Galleria media

Team

Visualizza CV

Paola Calegari

Presidente AISM PAVIA e referente attività persone con SM - President of AISM PAVIA and person of reference for people with MS | Capo progetto

Paola Calegari

Presidente AISM PAVIA e referente attività persone con SM - President of AISM PAVIA and person of reference for people with MS | Capo progetto
Sono Socio Asim dal 2013, dal 2019 ricopro il ruolo di Presidente della Sezione Provinciale di Pavia. Pianifico, promuovo e supervisiono sul territorio tutte le attività rispondenti ai bisogni delle persone con sclerosi multipla. Mi occupo della pianificazione, promozione, supervisione e monitoraggio delle attività informative rivolte alle persone con SM in sinergia con le indicazioni e priorità individuate a livello nazionale, applicando le logiche di analisi del sistema di contatto e garantendo così la capacità della sezione di mantenere costante la visibilità di AISM. Recepisco le esigenze delle persone con SM in contatto con la Sezione, elaboro ed indirizzo risposte organizzate ai problemi specifici. Garantisco la capacità della Sezione di stare in relazione costante con la rete dei servizi del suo territorio creando le condizioni di un lavoro integrato per la gestione delle problematiche delle persone con SM. Assicuro e favorisco la capacità della Sezione di gestire e mantenere la relazione continua con tutte le persone con SM che entrano in contatto con AISM capitalizzandone le informazioni raccolte, facendo analisi dei dati e fornendo elementi e linee di indirizzo ai vari gruppi di lavoro. Mi occupo di organizzare tutte le attività di supporto diretto alle persone con sclerosi multipla. I progetti e i servizi possono essere gestiti completamente da AISM, oppure attivare collaborazioni, partnership, fino a servizi completamente esterni. Coordino questo progetto di acquagym in collaborazione con la Piscina Folperti di Pavia.
Visualizza CV

Cinzia Bettolini

Incaricato accoglienza giovani con sm - Responsible of young people with MS’welcome

Cinzia Bettolini

Incaricato accoglienza giovani con sm - Responsible of young people with MS’welcome
Cinzia si occupa concretamente di assicurare una prima accoglienza, informazione e orientamento ai giovani con SM, che si rivolgano alla sezione sia personalmente che tramite mail o telefono. Contatta, ascolta, dialoga ed instaura un rapporto continuativo con i giovani con SM conosciuti dalla Sezione, per garantire il monitoraggio periodico delle esigenze e condizioni di vita di tutte le persone in contatto, a partire da coloro che non sentiamo da più tempo. A fronte di problematiche specifiche di una persona, in collaborazione e con la supervisione dell’Incaricato Accoglienza, si attiva per reperire e fornire tutte le informazioni necessarie per dare risposta, si muove verso la rete dei servizi per collaborare alla risoluzione del caso o verso l’Incaricato Supporto alla persona per concordare l’attivazione dei servizi interni necessari
Visualizza CV

Fabiola Ferraresi

Comunicazione online - Online communication officers

Fabiola Ferraresi

Comunicazione online - Online communication officers
Fabiola ed Emanuele gestiscono la presenza online della Sezione attraverso gli strumenti e i canali di comunicazione previsti, contribuendo per la parte di propria competenza e insieme agli altri volontari coinvolti, alla pianificazione e attuazione del piano di comunicazione. Gestiscono i canali online (sito web di sezione e social network) per consentire adeguata visibilità e rafforzare, anche attraverso il contatto e aggiornamento continuativo, la relazione con il proprio pubblico di riferimento. Predispongono i testi e contenuti digitali adatti per offrire sul sito una panoramica di quanto la Sezione offre in termini di servizi, attività, eventi, iniziative e modalità di contatto.
Visualizza CV

Emanuele Sacchi

Comunicazione online - Online communication officers

Emanuele Sacchi

Comunicazione online - Online communication officers
Fabiola ed Emanuele gestiscono la presenza online della Sezione attraverso gli strumenti e i canali di comunicazione previsti, contribuendo per la parte di propria competenza e insieme agli altri volontari coinvolti, alla pianificazione e attuazione del piano di comunicazione. Gestiscono i canali online (sito web di sezione e social network) per consentire adeguata visibilità e rafforzare, anche attraverso il contatto e aggiornamento continuativo, la relazione con il proprio pubblico di riferimento. Predispongono i testi e contenuti digitali adatti per offrire sul sito una panoramica di quanto la Sezione offre in termini di servizi, attività, eventi, iniziative e modalità di contatto.
Visualizza CV

Loredana La Russa

Referente ufficio stampa - Press office contact

Loredana La Russa

Referente ufficio stampa - Press office contact
Loredana garantisce la capacità della sezione di mantenere costante la visibilità di AISM e la diffusione della corretta informazione sulla sclerosi multipla su tutto il territorio della provincia di Pavia. Si è accreditata presso i media online e offline locali al fine di essere fonte autorevole e interlocutore privilegiato in tema di sclerosi multipla. Attraverso l'attività di ufficio stampa dialoga con i media, parla di sé e del proprio impegno verso le persone con SM e la comunità di cui è parte.

Donatori

  1. Evento Palestra Olympia Club 2000 di Manuela Barilati e Carlo Fasani
  2. Stefania Lanterna
Vedi tutto

Contattaci

Vuoi saperne di più? Contatta il Capo progetto!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Autorizzo il titolare a trattare e trasferire i miei dati personali, anche all’estero. Leggi la privacy policy.

Inserisci l'importo della donazione

DonaContribute